Ricerca Annunci


Who's Online

 5 visitatori online
giocologo V2 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

Giocologo nasce per condividere il materiale realizzato per la logopedia e le esperienze compiute fin qui. Tutto ha come filo conduttore la sordità e la crescita, vissuta giorno dopo giorno. Per questo inseriremo i nuovi materiali...

Leggi tutto...
 
2 ottobre 2014: Seminario su percorsi, esperienze e strategie per comprendere e supportare l'allievo con sordità PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

2014.09.05 - Locandina Sordità MODIFICATA SENZA FOTO 9.pubI bambini e i ragazzi con sordità trovano nella scuola il luogo ideale per apprendere. Grazie alle tecniche riabilitative, alla tecnologia e alla medicina, oggi gli studenti con sordità possono potenzialmente apprendere quanto tutti gli altri compagni di classe. Le tecniche pedagogiche hanno sviluppato una serie di strategie che si adattano ai diversi percorsi abilitativi seguiti dalla persona sin dall’età prescolare, siano essi con la Lingua Italiana dei Segni (LIS), con metodo oralista oppure miste, fornendo a insegnati e famiglie numerosi strumenti di collaborazione reciproca. A ciò si affiancano i ruoli principali degli insegnanti di sostegno, degli assistenti alla comunicazione, dei logopedisti e dei logogenisti.

Con il contributo della ricerca biomedica e della tecnologia, l’ultimo decennio ha visto la diffusione per le sordità più profonde dell’impianto cocleare, affermandosi accanto alle ultime evoluzioni delle protesi acustiche; negli ambienti scolastici, dove soglie di rumore relativamente contenute rischiano di vanificare la comprensione verbale, l’FM system consente un ascolto efficacie agli studenti con sordità. Laddove la persona abbia acquisito la LIS, è altrettanto importante gestire la didattica coinvolgendo la classe/scuola al fine di consentire uno scambio linguistico uniforme tra i compagni.

Ma come reagisce sotto il profilo neurologico la persona con sordità agli stimoli multisensoriali tipici dell’ambiente scolastico e perché senza la messa in pratica delle opportune strategie didattiche è a rischio il suo rendimento? Quali sono gli aspetti più delicati che devono essere considerati nella didattica dagli insegnanti?

Il seminario del 2 ottobre 2014, rivolto a tutti gli attori scolastici e alle famiglie della provincia di Lodi, offrirà alcune risposte ai

Leggi tutto...
 
Perchè (anche noi) siamo contrari alla direttiva ministeriale sui BES PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 24 Giugno 2013 14:05

Il 23 maggio l'Associazione Genitori Tosti In Tutti I Posti ONLUS,  ha scritto una lettera al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Maria Chiara Carrozza in merito alla Direttiva MIUR del 27 dicembre 2012, seguita dalla circolare esplicativa n. 8 del 6 marzo 2013, inerente gli alunni con bisogni educativi speciali, chiedendone urgentemente la sospensione.

L’Associazione Genitori Tosti, formata da genitori con figli con disabilità, si batte anche per l’integrazione scolastica di tutte le persone con disabilità; è naturale che l’attenzione per questo processo assai delicato si rivolga in modo analogo a tutti gli allievi che presentano una difficoltà di apprendimento.

Ricordiamo che l’inserimento scolastico rappresenta il principio della partecipazione alla vita sociale di ogni bambino, in difficoltà o meno. In questo senso riteniamo che la Direttiva del 27/12/2012 rappresenti l’ennesimo episodio di gestione poco oculata della scuola pubblica, con particolare gravità essendo coinvolta una platea di persone che sommano ad una condizione complessa un delicato momento della propria crescita.

Chiediamo pertanto:

  • una precisa ed estesa giustificazione normativa circa la modifica, da parte di Direttiva e Circolare (che sono atti amministrativi), degli organismi specificatamente previsti per l’integrazione scolastica di persone con disabilità – quindi normati dalla Legge 104/92: si rischia di trasformare lo strumento cardine per l’interazione tra scuola e famiglia, il Gruppo di Lavoro sull’Handicap di Istituto (GLHI) in una amalgama senza identità né capacità di intervento concreto;
Leggi tutto...
 
E' nato! App...però! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 15 Marzo 2013 21:15

C'è poco da fare: gli ausili touch sono una manna per la platea di persone che a vario titolo hanno/vivono/lavorano con i bisogni educativi, anche speciali. La realtà dei software dedicati muta rapidamente verso l'approccio maggiormente friendly dei tablet. Se ben veicolate, la moltitudine di applicazioni reperibili (anche gratuitamente, almeno per prova) negli store iOS o Android possono essere sfruttate con profitto proprio per i bisogni educativi speciali. Ma dato che di moltitudine si tratta, ci è sembrato naturale condividere le esperienze e l'impegno di vagliare e proporre le app più indicate con un gruppo di amiche/amici particolarmente "sul pezzo" associando all'approccio scientifico l'app-licazione del team di giocologo. Smile

Home di App...erò!

E' così nato APP...PERO'! (http://appinclusion.blogspot.it) blog dove sono re/censite quelle app che abbiamo apprezzato per la fruibilità dei nostri bambini/ragazzi e utilizzabili per una svariata gamma di bisogni educativi speciali, ben oltre la logopedia.

 

Leggi tutto...
 
L'epoca delle app/2 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 14 Febbraio 2013 13:58

Aggiornamento su app e dintorni. Occupiamoci di CAA, comunicazione aumentativa alternativa.
Pur essendo una sfera differente dall'ambito logopedico, non si può negare che numerose affinità la rendono particolarmente interessante per gli esercizi di logopedia da effettuare divertendosi, non fosse altro che per una bambino che segue una terapia logopedica è complesso comunicare. Ecco dunque alcune applicazioni per Andorid/iOs (iPad-iPhone).

Niki talk

http://www.nikitalk.com/
https://www.facebook.com/nikitalkaac

Niki Talk nasce da un'idea di Alessandro La Rocca in collaborazione con una terapista specializzata in CAA e tecnologie assistive. Come molti genitori, insoddisfatto delle soluzioni disponibili per la CAA, ha voluto

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 6
Utenti : 476
Contenuti : 30
Link web : 52
Tot. visite contenuti : 357004